UNICEF / Coronavirus: arrivato secondo carico di aiuti per l’Italia

Aprile 2020 - Arrivato in Italia un secondo carico di aiuti con mascherine protettive N95 e FFp2, guanti chirurgici e monouso, camici, tute integrali, disinfettanti -destinati dall’UNICEF per dare un ulteriore concreto sostegno agli operatori sanitari impegnati in prima linea nel nostro paese nella lotta al COVID-19, in un momento delicato in cui si sta avviando la seconda fase dell’emergenza”, ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo, che ha accolto con il Direttore generale dell’UNICEF Italia Paolo Rozera il camion con gli aiuti, arrivato a Roma.

“Come il primo carico giunto lo scorso 30 marzo, anche questi aiuti sono stati consegnati alla Protezione Civile, che individuerà le strutture sanitarie dellearee dove c’è più necessità di
avere disponibili questi dispositivi sanitari per contrastare e contenere il diffondersi del Covid-19. Complessivamente, con queste due operazioni, abbiamo consegnato 55 pallet di aiuti, una azione concreta in supporto delGoverno italiano; per la grande disponibilità offerta, vogliamo ringraziare il Commissario straordinario per l’emergenza coronavirus DomenicoArcuri e la Protezione Civile”, ha proseguito il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo.

L’azione dell’UNICEF è rivolta a tutte le famiglie e i bambini vulnerabili in tanti paesi del mondo e in Italia colpiti da questa pandemia.

Dall'inizio dell'emergenza, in risposta alla pandemia, l'UNICEF ha inviato in tutto il mondo oltre 6,4 milioni di guanti, 1,2 milioni di mascherine chirurgiche, 323.051 respiratori N95, 251.855
camici e 13.128 occhiali protettivi a sostegno di 44 paesi. L'UNICEF e i suoi partner hanno raggiunto oltre 800 milioni di persone con messaggi di prevenzione contro il COVID-19. Inoltre,
oltre 7,5 milioni di persone sono state raggiunte con forniture di base di acqua e servizi igienici. L'UNICEF ha raggiunto oltre 29 milioni di bambini con apprendimento a distanza e a domicilio e oltre 700.000 bambini, genitori o chi se ne prende cura, con sostegno psicosociale su base comunitaria.

L'UNICEF ha lanciato un appello per 651,6 milioni di dollari per sostenere la sua risposta alla pandemia COVID-19.

www.unicef.it

 

 

 

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.